Distributori Automatici Alimenti: cosa conserva i Tramezzini?

Disributori Automatici Alimenti

Distributori Automatici Alimenti Freschi – Cosa li conserva?

“ma intanto cominciamo dai panini e dai tramezzini; quelli che vedo nei distributori automatici alimenti durano un mese! Ti pare possibile che prendo un tramezzino con tonno e maionese che scade dopo un mese?”

In questo modo rispondeva un utente abituale di distributori automatici alimenti, intervistato durante un sondaggio sui consumatori ai distributori automatici, commissionato da CONFIDA.

In effetti, in assenza di una specifica informazione…  verrebbe davero da chiederselo! Sarebbe lecito pensare che una simile data di scadenza, coincidesse con chissà quale tipo di conservante impiegato. Insomma un prodotto per nulla invitante ad essere consumato… vero?

Il nostro sito vorrebbe essere il punto di approfondimento di tutto ciò che riguarda il mondo dei Distributori Automatici Bevande, Snack e Food… Pertanto nell’ottica di questo nostro obiettivo, oggi vogliamo parlarti di Tramezzini e Panini per Distributori Automatici.

Distributori Automatici Alimenti  Food – cos’é che fa “scadere” i prodotti food?

A determinare la scadenza di un prodotto alimentare fresco, all’interno dei distributori automatici alimenti e non solo, é la quantità di carica microbica che risiede nel prodotto e l’eventuale presenza di muffe.

I batteri sono ovviamente esseri viventi,  senza scendere in dettagli scientifici di microbiologia che certamente non ci competono, ci preme informati del fatto che i batteri sono normalmente presenti ovunque intorno a noi. Nell’ambiente che ci circonda, nel nostro corpo, nel cibo… e se contenuti in determinate quantità, non sono assolutamente nocivi alla nostra salute.

Pensiamo ad esempio ai batteri presenti nella nostra flora intestinale,  oppure a quelli che sono presenti nella quasi totalità degli alimenti che quotidianamente consumiamo. Pertanto occorre chiarire il concetto che non esistono in natura alimenti definibili “sterili”, ovvero senza presenza di batteri al loro interno.

Ciò che però occorre stabilire con chiarezza assoluta é che i batteri non sono nocivi al nostro organismo qualora non superino determinate quantità, espresse in unità formati colonia per grammo di prodotto. Qualora dette soglie fossero superate, ne deriva il deperimento del prodotto alimentare e la sua non idoneità al consumo umano.

Le stesse regole sulla presenza di batteri che determinano la salubrità o meno di un alimento, valgono ovviamente anche nei distributori automatici alimenti freschi.

Distributori Automatici Alimenti Freschi – analizziamo le date di scadenza

Ogni prodotto reca sul proprio packaging la data di scadenza entro cui consumarlo ed il lotto di produzione per permetterne la sua rintracciabilità.

Proprio grazie alla data di scadenza, impressa sulla confezione… non é raro trovare nei distributori automatici alimenti, prodotti “freschi” che abbiano oltre 30 giorni dalla loro data di scadenza.

Distributori Automatici Alimenti Food e Freschi in genere,

ma allora cos’é che fa durare così tanto i prodotti alimentari freschi all’interno Distributori Automatici?

Preparati per una notizia che probabilmente non ti saresti aspettato…

All’interno dei prodotti alimentari freschi, come Tramezzini e Panini, che trovi confezionati dentro i distributori automatici di alimenti… non c’è nessun conservante aggiunto!

La conservazione così lunga, è frutto delle seguenti caratteristiche di produzione e conservazione:

  1. i prodotti vengono confezionati in ambienti a “contaminazione batterica controllata” simili a quelli dove vengono prodotti i farmaci, le cosiddette “clean rooms“. Nei laboratori di produzione il livello di pulizia e sanitizzazione, nonché dell’impianto d’immissione aria negli stessi locali … é talmente curato ed efficiente, da garantire standard di presenza microbica bassissimi. Tale requisito, é necessario per ottenere prodotti una volta confezionati…  caratterizzati dal bassissimo contenuto microbico;
  2. il pH leggermente acido delle salse utilizzate per la farcitura di tramezzini e panini, favorisce la stabilità del prodotto;
  3. il confezionamento dei prodotti viene eseguito in atmosfera modificata, la bassa presenza di ossigeno nella confezione del prodotto termosaldato, inibisce la crescita di batteri e muffe;
  4. una volta prodotto e confezionato,  l’alimento viaggia costantemente ad una temperatura di 4 °C, rispettando scrupolosamente la cosiddetta “catena del freddo”.

Concludendo e dando un’informazione riassuntiva…

possiamo stabilire che a garantire una così lunga shield life (scadenza) del prodotto sono i seguenti fattori:

  1. preparazione dei tramezzini e panini in ambienti batteriostatici che consentono il confezionamento dello stesso prodotto alimentare, con una carica batterica iniziale bassissima.
  2. confezionamento in atmosfera modificata con sigillatura del prodotto alimentare, in packaging aventi così al proprio interno una bassissima percentuale di ossigeno. Questo determina e favorisce una scarsissima proliferazione della carica batterica iniziale di cui al precedente punto 1;
  3. mantenimento della cosiddetta catena del freddo data dalla temperatura costante di 4 °C, temperatura alla quale la carica batterica é soggetta ad uno scarsissimo proliferare. Il controllo della catena del freddo é demandato ai vari soggetti interessati nel trasporto del prodotto alimentare.

Nella speranza di averti dato un’ulteriore informazione su aspetti che spesso sono sconosciuti del settore vending, la prossima volta che consumi un tramezzino o un panino ad un distributore automatico alimenti, saprai che trattasi di un prodotto privo di qualsiasi tipo di conservante aggiunto.

World-Matic

World-Matic

Founder World Matic Srl

Hai bisogno di altre informazioni?
Chiamaci al nostro numero verde.

Oppure riempi il modulo qui accanto,
ti contatteremo il prima possibile!