Marchio illy: Storia e Origini del Caffè Italiano

5/5 - (1 vote)
illycaffè, la storia dell'azienda dagli albori ad oggi

Noi di World Matic offriamo distributori in comodato d’uso di tutti i tipi per erogare bevande calde, fredde e snack. In questo articolo andremo ad approfondire la storia e le origini del caffè italiano attraverso uno dei marchi più famosi e rinomati: illycaffè.

Scopriremo come da una piccola torrefazione con sede a Trieste, fondata negli anni ’30, illy sia diventata un’eccellenza della caffetteria italiana conosciuta in tutto il mondo. Dalla qualità dei suoi prodotti fino al design e alle collaborazioni con il mondo dell’arte, vedremo come illy rappresenti un modello di innovazione e tradizione del caffè espresso tricolore.

Le Origini e la storia del Marchio illy: Nascita del Caffè Italiano

Marchio illy Storia e Origini del Caffè Italiano

L’avventura di illy inizia con l’arrivo a Trieste dell’ungherese Francesco Illy dopo la Prima guerra mondiale. Ingegnoso e cosmopolita, Francesco si innamora della città e di una donna, diventando presto triestino d’adozione. Il porto di Trieste è in quegli anni crocevia di scambi commerciali, con cacao e caffè che giungono da tutto il mondo. È in questo humus che Francesco matura l’intuizione: fondare una torrefazione per valorizzare al meglio queste pregiate materie prime.

Nasce così nel 1933 la illycaffè. Già due anni dopo, Francesco deposita il brevetto per la Illetta, antesignana delle moderne macchine espresso. Ma la vera svolta arriva con l’invenzione della pressurizzazione: un sistema rivoluzionario per conservare intatte qualità e aromi del caffè. Grazie ad esso, negli anni ’40 i barattoli illy cominciano ad arrivare fino in Svezia e Olanda, diffondendo il verbo dell’espresso italiano.

È l’inizio di una storia di innovazione e successo internazionale. Da piccola torrefazione triestina fondata da un immigrato tenace e creativo, illycaffè è oggi la “Ferrari del caffè“, ambasciatrice nel mondo del gusto e dello stile italiani. Una genesi esemplare del Made in Italy, frutto dell’incontro felice tra tradizione e innovazione.

Illycaffè: Evoluzione e Innovazione nel Mondo del Caffè

Gli anni ’50 segnano una svolta nella storia di illycaffè con l’ingresso in azienda di Ernesto Illy, figlio del fondatore. Laureato in chimica, Ernesto dà impulso alla ricerca scientifica e tecnologica realizzando un innovativo laboratorio interno. Sotto la sua guida l’azienda si espande e comincia a vendere anche barattoli più piccoli di caffè macinato per il consumo casalingo.

Ma il vero salto avviene negli anni ’70 con il lancio delle cialde monoporzione: un sistema rivoluzionario che consente di ottenere ovunque un espresso perfetto come al bar. È l’innovazione che spiana la strada all’internazionalizzazione, con illy che negli anni ’80 sbarca negli Stati Uniti, primo torrefattore italiano ad esportare oltreoceano.

Negli anni ’90 del secolo scorso il focus della società si concentra sulla selezione della materia prima: nasce il Premio Ernesto Illy in Brasile per premiare i migliori coltivatori, garantendo qualità d’eccellenza fin dall’origine. Sono anche gli anni del nuovo logo firmato dall’artista James Rosenquist e del lancio dell’iconica illy Art Collection, con le tazzine disegnate da designer di fama.

Da allora è un susseguirsi di innovazioni, dalle capsule Iperespresso alle certificazioni di sostenibilità, che fanno di illy un modello di eccellenza e avanguardia nel mondo del caffè.

La Torrefazione del Caffè illy: Dalla Fondazione all’Espansione Internazionale

Fin dai primi anni, illy punta sull’innovazione per distinguersi nel settore della torrefazione del caffè. Già con il sistema di pressurizzazione brevettato da Francesco Illy si gettano le basi: un metodo rivoluzionario per conservare intatti qualità e aromi del caffè anche nel trasporto in Paesi lontani.

È la premessa per l’espansione negli anni successivi. Negli anni ’40 parte l’esportazione del caffè illy in Europa, con i primi barattoli che arrivano in Svezia e Olanda. Nei due decenni seguenti il processo si intensifica, con nuove filiali e joint venture in Svizzera, Francia, Belgio e altri Paesi del continente.

Ma la vera svolta è l’approdo oltreoceano. Nel 1980 illy è il primo torrefattore italiano a sbarcare con successo negli Stati Uniti, dando il via a una capillare espansione globale. Oggi l’iconico barattolo rosso con la scritta bianca viaggia verso oltre 140 Paesi, portando in tutto il mondo i profumi e sapori unici del vero espresso italiano.

Qualità e Ricerca: I Pilastri del Successo di illy

Fin dalle origini, illy fa della qualità e della ricerca i pilastri della sua filosofia imprenditoriale. L’obiettivo è garantire al consumatore un caffè espresso eccellente, curato in ogni dettaglio.

Già negli anni ’50 Ernesto Illy realizza un innovativo laboratorio interno, che analizza scientificamente ogni aspetto della filiera. Ma la svolta arriva negli anni ’80 con l’invenzione della selezionatrice digitale: un sistema di visione artificiale per scegliere a uno a uno solo i chicchi perfetti.

Altro cardine della qualità illy è la sostenibilità, con programmi ad hoc per i coltivatori, volti a difendere qualità, ambiente e diritti umani. Nel 2011 nasce così la certificazione Responsible Supply Chain, che valuta l’impatto etico e ambientale lungo tutta la filiera produttiva.

È questa dedizione maniacale per la perfezione, dalla piantagione alla tazzina, che ha reso illy sinonimo nel mondo di autentico caffè italiano di altissima gamma.

L’Università del Caffè di illy: Formazione e Cultura del Caffè

Nel 1999 nasce l’Università del Caffè illy, con la missione di diffondere la cultura e la conoscenza sulle nobili origini della bevanda più amata al mondo.

Istituita a Trieste, l’ateneo abbraccia tutti gli aspetti della filiera produttiva, dalla fisiologia della pianta ai processi di lavorazione, fino alla preparazione della perfetta tazzina di espresso. I corsi coniugano basi teoriche e attività pratiche, grazie ai numerosi laboratori presenti.

Nel tempo l’Università del Caffè illy è diventata un centro di alta formazione e aggiornamento professionale riconosciuto a livello globale. Qui si sono formati i migliori professionisti e divulgatori della caffetteria: baristi, bartender, sommelier ed esperti provenienti da tutto il mondo.

L’ateneo triestino è inoltre la sede ideale per convegni, workshop ed eventi dedicati al tema del caffè. Un luogo dove tradizione e innovazione si incontrano per celebrare e promuovere una delle eccellenze più amate del Made in Italy.

Innovazioni Tecnologiche: illy e la Rivoluzione del Caffè Espresso

L’innovazione è nel DNA di illy fin dalle origini. Già negli anni ’30 l’intuizione della pressurizzazione per la conservazione del caffè aveva segnato una svolta epocale. Ma è soprattutto nel settore delle macchine per l’espresso che illy ha fatto scuola.

Nel 1935 Francesco Illy inventa l’Illetta, capostipite delle odierne macchine espresso ad alta pressione. Sessant’anni dopo, nel 1995, il nipote Francesco crea la rivoluzionaria X1: compatta, minimalista, tutta giocata su cromature e contrasti bianco-nero. Un successo di critica e pubblico che decreta l’ingresso a pieno titolo del design nel mondo della caffetteria.

Ma l’innovazione continua anche sul fronte delle capsule e delle porzioni monodose. Dopo aver lanciato le prime cialde negli anni ’70, nel 2006 illy presenta le capsule Iperespresso: un sistema brevettato che, grazie a un doppio processo di infusione ed emulsione, esalta aromi e cremosità del caffè.

Nel 2021 inoltre debutta illy Voicy, il primo distributore automatizzato al mondo comandabile completamente via voce. Un concentrato di hi-tech che segna una nuova frontiera nell’esperienza del caffè fuori casa.

Il Design e l’Arte nel Marchio illy: Collaborazioni e Creatività

Da sempre illy punta sulla contaminazione tra caffè e mondo dell’arte e del design per trasmettere i propri valori di bellezza, innovazione e gusto italiano.

Già negli anni ’90 l’azienda triestina coinvolge apprezzati designer internazionali per ridisegnare tazzine, accessori e shop monomarca. Ma è nel ’92 che nasce l’iconica illy Art Collection: raffinate porcellane decorate da artisti celebri, da Marina Abramovic a Michelangelo Pistoletto.

Altro big è James Rosenquist, autore del rinnovato logo illy nel ’96, con il caratteristico puntino sulla i ispirato alla perforazione delle vecchie cialde. Sono signature d’autore per trasformare la tazzina di caffè in un oggetto culto, capace di arredare con stile casa e ufficio.

Ma non è solo una questione estetica. Queste contaminazioni servono ad affermare la centralità culturale del caffè espresso come tratto distintivo dello stile di vita italiano. Una bevanda che è arte, piacere dei sensi, ritualità da celebrare e condividere. Illy lo racconta al mondo attraverso il linguaggio universale della creatività.

TI ABBIAMO INCURIOSITO?

Inserisci i tuoi dati e contattaci!

Ai sensi dell’art. 13 D. Lgs. 196/2003 i dati personali, presenti su eventuali email o su moduli elettronici che ci perverranno, potranno essere oggetto di trattamento per finalità promozionale e di marketing. In ogni caso il trattamento sarà effettuato con il supporto di mezzi informatici atti a memorizzare e gestire i dati stessi e mediante strumenti idonei a garantire la loro sicurezza e riservatezza. I dati acquisiti non saranno comunicati a terzi e sarà possibile richiederne la cancellazione in qualsiasi momento tramite posta elettronica.

numero verde

Chiama il servizio clienti al numero verde qui riportato, Oppure compila il modulo qui accanto. Entro poco tempo verrai contattato da un nostro esperto che sarà lieto di rispondere a ogni tua richiesta e domanda. Con World Matic il servizio è qualità!

Preventivo